#iorestoacasa (imparo e ricordo) con AAMOD

Un grande contributo per la conoscenza del nostro patrimonio storico audiovisivo: da tempo l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico ha messo a disposizione gratuitamente migliaia di film sul proprio canale YouTube, consultabili anche, corredati di schede con le descrizioni integrali, sul sito specifico. Ora, nei difficili giorni dell’epidemia e dell’ #iorestoacasa, propone alcuni percorsi, sulla storia del Novecento in particolare, attraverso strumenti metodologici e film documentari del ricco e unico patrimonio che custodisce.

Uno strumento utile non solo per il piacere singolo di chi vuole ripercorrere la nostra memoria storica audiovisiva ma anche una concreta e utile risorsa alle lezioni sul web nelle scuole e nelle università.

Da un lato, infatti, l’Archivio propone una serie di suggerimenti critici e analitici sul metodo di approccio per l’uso delle fonti audiovisive per lo studio della storia: si tratta di testi e saggi utili per meglio comprendere la specificità del linguaggio filmico, documentario, delle sue forme ed evoluzioni storico-produttive, nonché dei loro contesti di realizzazione.

Dall’altro, propone una ricca produzione di documenti filmici di militanza nella rappresentazione “del reale”: un ricchissimo patrimonio cinematografico italiano ed internazionale che vede protagonista un cinema documentario di inchiesta, denuncia, testimonianza delle lotte politiche sociali culturali, di liberazione, avvenute anche in altri paesi, ma anche collettive e storiche rappresentazioni del costume nel contesto socio-culturale di ogni Stato. Lo sguardo principale, infatti, è quello della militanza e della partecipazione collettiva forte per rappresentare fenomeni di protesta o di lotta per la conquista dei diritti di ogni genere, ma un altro sguardo, altrettanto significativo è il punto di vista dei committenti di queste opere e degli autori che le hanno realizzate: tra i nomi dei registi in prima linea spiccano quelli di Lizzani, Scola, Birri, Giannarelli, Montaldo e Taviani, ma ve ne sono anche molti altri che hanno segnato la storia del nostro cinema.

Alle playlist tematiche già pubblicate (Viaggio nel Novecento, La scuola e l’educazione, Politica e sindacalismo, Sguardo sul mondo, Guerra e Resistenza, Il movimento studentesco, Emigrazione) si aggiungeranno ulteriori proposte nei prossimi giorni, mentre quotidianamente, sulla pagina Facebook dell’AAMOD, è pubblicato un film al giorno con un suggerimento di approccio metodologico per il suo uso didattico.

ARCHIVIO AUDIOVISIVO DEL MOVIMENTO OPERAIO E DEMOCRATICO

https://www.aamod.it/

 

Elisabetta Castiglioni (anche per la fotografia)

 

 

 

Emergenza Covid-19: la Fondazione Golinelli risponde con attività di didattica digitale e il suo fondatore dona 200.000 euro alla sanità

In risposta all’invito del MIUR ‒ rivolto alle realtà che vogliono sostenere iniziative di didattica a distanza per fronteggiare le difficoltà causate dalla sospensione delle attività scolastiche in tutta Italia per il contenimento della diffusione del coronavirus ‒ Fondazione Golinelli offre un supporto agli insegnanti con servizi e materiali didattici gratuiti online per stimolare la riflessione metodologica e la sperimentazione delle potenzialità della didattica digitale e agli studenti con attività formative e un ciclo di incontri online realizzato in collaborazione con YOOX-NET-A-PORTER Group.

A risentire dell’emergenza del Covid-19, oltre al settore dell’educazione, è soprattutto quello sanitario. Il filantropo e imprenditore Marino Golinelli, fondatore della Fondazione Golinelli, insieme alla moglie Paola, ha infatti deciso di sostenere l’Azienda USL e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena nella lotta al coronavirus con una donazione di 200.000 euro.
Le attività di didattica digitale proposte da Fondazione Golinelli forniscono contenuti, metodologie e materiali utili nelle attività a distanza programmate dai docenti in questi giorni di emergenza nella scuola, ma che potranno essere utilizzati anche in classe quando riprenderà la consueta attività scolastica.
Gli insegnanti potranno accedere a diverse classi virtuali della Fondazione Golinelli in cui troveranno materiali in formato digitale da usare con i propri studenti e avranno la possibilità di confrontarsi con formatori e tutor scientifici della Fondazione sulla gestione delle attività di didattica online. Fondazione Golinelli ha reso inoltre disponibili in modalità online diverse attività di formazione inizialmente ideate come iniziative dal vivo, con convegni e webinar in streaming. Fra questi l’intervento Le basi neuro-scientifiche dell’apprendimento con il neuroscienziato Leonardo Fogassi, trasmesso in streaming lo scorso 16 marzo, è disponibile sul canale YouTube di Fondazione Golinelli e conta già oltre 250 visualizzazioni.

Le proposte didattiche di Fondazione Golinelli, di cui hanno usufruito già oltre un centinaio di docenti da diverse regioni d’Italia (Abruzzo, Campania,Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto), si rivolgono agli insegnanti di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e vanno dalla bioinformatica alla matematica, dalla scienza alle tecnologie.Saranno aggiornate e arricchite settimanalmente con nuovi contenuti e nuovi toolkit per l’insegnamento a distanza e i docenti partecipanti saranno costantemente affiancati e seguiti da tutor e formatori specializzati della Fondazione.

Bioinformatica e le sue applicazioni

Insegnanti e studenti saranno guidati alla scoperta di un settore innovativo della biologia, che combina, con un approccio interdisciplinare, conoscenze biologiche, informatiche e di altre discipline quali matematica, statistica e biochimica.

Fondazione Golinelli propone agli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado un percorso formativo sulla bioinformatica fornendo un testo di introduzione alla materia, materiali didattici e un tutorial per far svolgere agli studenti esercitazioni interamente online attraverso banche dati di bioinformatica per uso didattico.

Palestra matematica online

La matematica non avrà più segreti con la Palestra matematica di G-LAB di Fondazione Golinelli, che combina esercizi di aritmetica e geometria con giochi online di matematica con cui gli studenti possono sfidarsi accedendo ciascuno da casa con il proprio dispositivo digitale. L’attività didattica propone protocolli, indicazioni per i docenti e dimostrazioni, differenziate in base all’ordine scolastico, per sfruttare le risorse della Khan Academy, organizzazione educativa specializzata nell’istruzione e nell’apprendimento a distanza attraverso tecnologie di e-learning. I docenti potranno inoltre elaborare “schede di allenamento personalizzate” da inviare agli studenti per sviluppare competenze matematiche con gli esercizi più adatti alle loro esigenze.

La parola agli esperti: da YouTube alla classe virtuale

La Fondazione rende inoltre fruibili, per le scuole secondarie di secondo grado, video di incontri su temi scientifici tenuti a Opificio Golinelli da relatori e ricercatori di rilievo internazionale durante eventi divulgativi e didattici. Gli studenti saranno invitati a guardare il video scelto dal docente e a svolgere delle attività di verifica della comprensione, di analisi critica e di riflessione e ampliamento personale. I video saranno accompagnati da guide di ascolto, questionari e linee guida per facilitarne la fruizione in chiave didattica, con gli studenti che lavorano da casa e interagiscono tra loro e con l’insegnante.

Gli interventi, pubblicati nel canale Youtube di Fondazione Golinelli, trattano diverse tematiche, dalla fisica del clima e dell’atmosfera ai cambiamenti climatici, dall’evoluzione biologica e culturale all’intelligenza vegetale e animale.

Inoltre Fondazione Golinelli e YOOX-NET-A-PORTER Group, che condividono gli stessi intenti sul valore di progetti formativi e culturali centrati su innovazione e digitalizzazione e che sono partner dal 2016 con programmi di educazione digitale interdisciplinari (negli anni hanno raggiunto oltre 7500 studenti)in questa fase di emergenza rafforzano la loro collaborazione per offrire alla scuola nuovi contenuti e strumenti didattici. Insieme lanciano un ciclo di incontri online dedicato agli studenti di scuola secondaria con l’obiettivo di accrescere le loro competenze digitali e le loro soft skills. Gli incontri, che mirano a migliorare le competenze dei ragazzi spaziando dalla tecnologia alla comunicazione, dalla creatività al digitale e all’e-commerce, saranno tenuti da esperti di YNAP e i formatori e tutor di Fondazione Golinelli integreranno con toolkit e strumenti didattici innovativi. I primi appuntamenti saranno Ho perso le chiavi di casa, un workshop che aiuta a comprendere l’importanza di un approccio creativo, e Come funziona Google, un webinar dedicato alla scoperta del funzionamento dei motori di ricerca.

La partecipazione è gratuita e con cadenza settimanale saranno pubblicati nuovi contenuti direttamente sulla classe virtuale alla quale si accede tramite registrazione alla piattaforma di formazione dal sito http://www.fondazionegolinelli.it

 

Delos

#CastellodelBuonconsiglio #laculturanonsiferma

Il Museo del Castello del Buonconsiglio con tutte le sue sedi è chiuso, ma sono pronti a raccontarvi le curiosità, i luoghi nascosti, e tante altre storie sui canali Facebook e Instagram.

È il modo per narrarvi i magnifici castelli provinciali e le collezioni in maniera diversa, certi che poi potrete apprezzarle maggiormente quando tornerete a trovarli.

Ogni giorno vi  racconteranno una curiosità dei manieri, ripassando insieme la storia dell’arte, scoprendo cosa succede in un museo quando le porte sono chiuse e le luci sono spente…

Segui sul canale Facebook

Segui sul canale Instagram

 

Museo Castello del Buonconsiglio monumenti e collezioni provinciali
Via B. Clesio,5  38122 Trento. http://www.buonconsiglio.it

I Musei Civici di Verona visti sul web

Il museo ai tempi del Coronavirus non può che essere sul web. Per questo, per restare in contatto con i cittadini e continuare la propria ‘mission’, i musei civici veronesi diventano #MuseoAgile per entrare direttamente nelle case degli appassionati.

Lo fanno con l’iniziativa ‘Visti da vicino…visti sul web’, che propone una serie di brevi video attraverso i quali si potrà conoscere un po’ di storia, si potranno ammirare alcune collezioni e vedere da vicino i depositi dei musei. Un’esperienza che riuscirà ad arricchire i visitatori anche in forma virtuale, grazie al contributo di esperti e curatori che sapranno attirare l’attenzione degli spettatori.

Si parte con il Museo di Storia Naturale, che per temi trattati e materiali esposti è tra i preferiti dei più piccoli. Un modo per arricchire queste giornate dove l’imperativo è #iorestoacasa.

Ma si sta già lavorando ai prossimi contributi che, di volta in volta, apriranno le porte degli spazi museali in cui si custodisce buona parte della storia e della cultura della città.

Di seguito il link per vedere il video relativo al Museo di Storia Naturale, consultabile anche dalla pagina Facebook del sito.

https://www.facebook.com/MSNverona/posts/3096751887043265?__tn__=-R

I Musei Civici si possano vedere anche sui social.

Facebook: @MuseoAffreschi @MuseoCastelvecchio @GAMverona @MSNverona @MATRverona

Instagram: @museiciviciverona

museicivici.comune.verona.it

Per ulteriori informazioni o per essere inserito nella mailing list dei Musei Civici, contattare la Segreteria didattica ai numeri 045.8036353, 045.597140 (lunedì-venerdì 9-13/14-16), mail segreteriadidattica@comune.verona.it.

 

Roberto Bolis

Il Vittoriale ha aderito alla campagna promossa dal Mibact #iorestoacasa e #ioleggodacasa.

Ecco dal Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera il messaggio rivolto a tutti, in questo difficile momento.

#allascopertadelVittoriale

Il Vittoriale vi apre, virtualmente, le sue porte: seguendo l’hashtag sui social scoprirete di più sulla nostra collezione e sulla vita di d’Annunzio.
Il mercoledì sulle IG Stories vi proponiamo un quiz per mettervi alla prova.
Inoltre, potrete effettuare una visita del Vittoriale a 360°, direttamente da casa, grazie a Google Arts and Culture.

Google Arts and Culture:

https://artsandculture.google.com/partner/vittoriale-degli-italiani

Visita virtuale alla Prioria:

https://artsandculture.google.com/exhibit/visita-alla-casa-di-gabriele-d-annunzio/gQ99mvlY

#superfluonecessario è una rubrica curata dalle nostre guide per raccontare oggetti meno noti, illustrando come ogni dettaglio all’interno della Prioria sia una piccola narrazione.

Il giovedì, brevi descrizioni su IG Stories e Twitter, più approfondite su Facebook.

#superfluonecessario

Una rubrica curata dalle nostre guide per raccontare oggetti meno noti, illustrando come ogni dettaglio all’interno della Prioria sia una narrazione.
Il giovedì, vi proponiamo delle brevi descrizioni su IG Stories e Twitter, più approfondite su Facebook.

#Fiume100

Continua la nostra rubrica web che vi permette di ripercorrere le gesta di Gabriele d’Annunzio e dei suoi legionari a Fiume, in occasione del centenario dell’Impresa:
#consiglidilettura: promozione di pubblicazioni moderne. Martedì su Twitter.
#disobbedisco: fotografie d’epoca corredate da citazioni dal libro di Giordano Bruno Guerri, inerenti all’immagine. Mercoledì su Facebook e Twitter

  • #protagonisti: brevi racconti sulle figure che hanno preso parte all’Impresa con una o più foto d’epoca che li ritrae. Sabato su Facebook e Twitter.

#allascopertadellepubblicazioni   #allascopertadellemostre

Un’iniziativa nata per raccontare le nostre pubblicazioni e le nostre esposizioni temporanee, ogni venerdì su Instagram.

#cartolinedalVittoriale

Stateci vicino pubblicando su Instagram le vostre fotografie del Vittoriale usando l’hashtag e, ogni martedì e sabato, condivideremo nelle Stories le vostre immagini più emozionanti.

Il nuovo bando di “Versi Distillati” 14

L’Associazione Degustatori Italiani grappa e Distillati indice la quattordicesima edizione del Premio nazionale di Poesia “Versi Distillati”. Il premio si articola in due Sezioni specifiche sulle tematiche associative (la grappa distillato nazionale e i territori dei distillati), una Sezione speciale sullo stare in casa e scrivere e la Sezione di poesia a tema libero. Per quest’ultima Sezione sono previste partecipanti soltanto poesie in lingua italiana, mentre per le altre Sezioni del Premio si può partecipare anche con poesie dialettali.

Chi fosse interessato può chiedere il bando completo scrivendo a adidbrescia@virgilio.it

Apebook online

Apebook. Libri media e cinema in periferia, il progetto dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, in ottemperanza a quanto prescritto nel  Dpcm 9 marzo 2020, in accordo con tutti i partner, sospende e rinvia, fino a nuovo decreto, le azioni sul territorio della Magliana e i due workshop in programma per il mese di marzo: Io book. Tracce di colore e Arte sotto l’argine. Il ritratto. Le iniziative saranno riattivate auspicabilmente nel mese di aprile e fino a fine maggio 2020.

Nel frattempo, l’Apebook continuerà le sue attività sul blog www.apebook.photo.blog, dove vengono forniti percorsi ragionati e link a libri, film, musica, audiolibri gratuiti in streaming o da scaricare sui propri computer e tablet.

“In questi mesi di lavoro con l’Apebook – affermano Monica Repetto, Letizia Cortini e Alice Ortenzi, ideatrici, mentori e tutor del progetto – abbiamo imparato che la lettura e la visione di film è soprattutto condivisione e per questo abbiamo pensato, vista l’emergenza virus e il claim #iorestoacasa, di rendere attive sui profili social Instagram e Facebook due nuove iniziative: #apebooksegnala, dove suggeriamo libri, film, musica, video, audiolibri gratuiti accessibili sul web, e #apebookinfluencer, un caloroso invito a tutti di agire come veri e propri influencer dei libri inserendo sui propri social dei suggerimenti, con brevi video, recensioni scritte di libri, film e altro, e con tag @aamod.aperossa e #apebook per poi essere condivisi dalla nostra community e i suoi derivati. Un modo creativo, educativo e originale per condividere cultura stando da soli ma non restando soli!”

ARCHIVIO AUDIOVISIVO DEL MOVIMENTO OPERAIO E DEMOCRATICO https://www.aamod.it/

 

Elisabetta Castiglioni