Baite Aperte domenica 18 marzo per il Tour Eco-Friendly nelle Dolomiti

 

Per chi ama la montagna d’inverno non c’è niente di più bello che trascorrere del tempo in qualche baita inebriandosi di incantevoli panorami e gustose specialità culinarie. Spesso, però, le baite più suggestive e ricche di fascino sono quelle più inaccessibili e private, nascoste tra i boschi e la neve fresca o visibili a lato delle piste da sci, ma comunque al di fuori dai clamori del turismo.
Salendo in quota ad Alleghe, nel cuore delle Dolomiti Bellunesi, se ne trovano tantissime e di tutte le dimensioni, con il classico tetto spiovente, pareti in legno o pietra viva, piccole finestre, tende colorate ed eleganti terrazze esposte al sole: una vera ricchezza paesaggistica e culturale che grazie a Baite Aperte, una volta l’anno, diventa alla portata di tutti!

Baite Aperte è una grande festa per gli appassionati della neve e del buon cibo, alla scoperta della montagna più autentica, ma soprattutto la possibilità di vivere un’esperienza diversa, all’aria aperta, in mezzo alla natura con i suoi magnifici panorami e la piacevole compagnia di nuovi amici.

Siete curiosi? L’edizione 2018 avrà luogo domenica 18 marzo con ritrovo alle ore 9:30 presso la Grande Baita Civetta ai Piani di Pezzè dove i partecipanti incontreranno le guide che li accompagneranno in questo speciale “slow tour”, da fare con gli sci, lo snowboard o con le ciaspole, tra 16 diverse baite. Ad ogni sosta, in ogni baita, l’atmosfera sarà carica di convivialità e gioia, regalando la magica sensazione di una festa che non finisce mai.

Baite Aperte è anche eco-friendly: il kit di viaggio consegnato ad ogni partecipante sarà infatti completamente biodegradabile, con posate in legno, bicchieri in alluminio e stoviglie “Usobio”. Una scelta perfettamente in linea con la filosofia di Alleghe Funivie che già da anni si sta impegnando alla riduzione del proprio impatto ambientale con l’utilizzo di carta riciclata o proveniente da foreste certificate FSC per tutto il materiale di comunicazione.

ACCREDITO SCI E SNOWBOARD
Adulti € 25,00*
Junior € 12,00* (nati dopo il 18/03/2002)
Bambini GRATIS* (nati dopo il 18/03/2010)

ACCREDITO CIASPOLE
Adulti € 25,00
Junior € 12,00 (nati dopo il 18/03/2002)
Bambini GRATIS (nati dopo il 18/03/2010)
Iscrizione obbligatoria entro mercoledì 14 marzo con numero limitato a 160 partecipanti.
Per ulteriori informazioni e iscrizioni: www.alleghefunivie.com

ATC.

(anche per le fotografie)

 

Promozione a 360gradi per il Consorzio Dolomiti Stars

Continua l’attività del Consorzio Turistico Dolomiti Stars a favore della promozione del territorio zoldano e agordino, nel cuore delle Dolomiti Bellunesi, sia dal punto di vista della bellezza paesaggistica che dell’offerta sportiva, culturale e gastronomica delle singole località.

Nei giorni scorsi lo staff di Dolomiti Stars ha partecipato a Itinerando Show, la fiera di Padova che dal 9 all’11 febbraio ha riunito un pubblico vasto e trasversale che condivide la passione per l’avventura e la vita all’aria aperta. Qui Dolomiti Stars ha presentato ai visitatori le diverse opportunità per chi vuole vivere la montagna nel modo più completo, dalle attività da praticare ai luoghi da visitare, escursioni, itinerari, pacchetti vacanza e molto altro ancora. Un evento mirato sulla clientela italiana che ha permesso di entrare in contatto con tantissime persone e dare grande visibilità a tutte le aree del territorio.
Particolarmente interessante, poi, la collaborazione con la trasmissione Easy Driver, in onda ogni settimana alle ore 11:40 su Rai2 con una media di oltre 1 milione di spettatori. La puntata che verrà trasmessa sabato 17 febbraio è stata registrata con il prezioso supporto di Dolomiti Stars che ha accolto le conduttrici Veronica Gatto e Metis Di Meo, insieme a tutta la troupe, impegnandosi a fornire loro assistenza e consigli utili per mettere in evidenza le principali  peculiarità sportive, naturalistiche e culturali del territorio, dalle piste da sci che si snodano tra Piani di Pezzè e Col dei Baldi al lago di Alleghe, dal centro storico di Selva di Cadore alle pareti verticali della Val di Zoldo, ideali per l’arrampicata, senza tralasciare i famosi Serrai di Sottoguda, ma anche la chiesa monumentale di San Simon e il museo Albino Luciani a Canale d’Agordo.

Dal 7 all’11 marzo 2018, invece, Dolomiti Stars sarà presente a ITB Berlino, la più importante fiera turistica business to business in Europa, con focus sul mercato tedesco.

 

ATC (anche per la fotografia)

Settimane bianche sulle Dolomiti

La ski area Alpe Lusia/San Pellegrino, ampio comprensorio sciistico della Val di Fassa a pochi chilometri di macchina di Moena, è la meta ideale per trascorrere giorni di divertimento e relax family-friendly con tanti servizi e mille proposte rivolte proprio ai bambini.

All’Alpe Lusia, presso lo Chalet Valbona, c’è il parco giochi Lusialand comodamente raggiungibile in cabinovia e ricco di giochi sulla neve per tutte le età, oltre ad avere una sala interna, allegra ed accogliente dove lasciare i bambini in mani sicure per potersi godere una bella sciata in assoluta libertà. Lusialand e` stato disegnato dall’artista trentino Fabio Vettori: l’arredamento, i giochi, i puzzle e persino le pareti trasportano grandi e piccoli nel fantastico mondo delle sue formiche. Sempre all’Alpe Lusia, si trovano un campo scuola per i primi passi sugli sci e due mini boardercross, uno sulla pista Le Cune e l’altro sulla pista Fiamme Oro 2, formati da una serie di cunette, curve paraboliche e animali di legno nascosti nel bosco che rendono la discesa un vero spasso!

Falcade e Passo San Pellegrino sono il regno di Blanco, una simpatica mascotte che accompagna i bambini in un vero e proprio progetto ludico-educativo dalla scoperta della neve alle lezioni sugli sci con i maestri. Ogni attività corrisponde ad un diverso grado di apprendimento ed è contraddistinta da particolari colori e totem informativi. Ci sono due campi scuola al Passo San Pellegrino con lunghi tappeti mobili, percorsi ad ostacoli, coni, archi, e uno a Le Buse, raggiungibile in cabinovia da Falcade, con annesso il parco giochi Falcaland. Completano l’offerta due mini boardercross con curve, salti, gobbe e archi per mettere alla prova abilità e capacità tecniche e due tracciati cronometrati lungo i quali sfidare sé stessi e gli amici in una avvincente gara contro il tempo. Infine, vicino allo Chalet Cima Uomo, direttamente sulle piste del Passo San Pellegrino, si trova il parco giochi Kid’s Paradise, con una zona esterna e una sala riscaldata di 100 mq: fuori sulla neve ci sono altalene, scivoli, casette, carriole, secchielli e palette oltre ad una vera Funivia… la casa del coniglio Blanco, mentre all’interno gli spazi sono suddivisi in più aree per la merenda, la lettura, lo sviluppo della creatività e il relax, con servizio di baby sitting e baby menù a richiesta.
Tante le opportunità anche per chi non ama sciare. Passeggiando a piedi o con le racchette da neve si può andare alla scoperta del lato più tranquillo e affascinante della montagna d’inverno. Molto amate dai bambini sono le discese in slittino o snowtubing e le gite in slitta trainata dai cavalli verso l’affascinante conca di Fuciade, mentre per chi preferisce il pattinaggio su ghiaccio a ritmo di musica il posto giusto è la piana di Falcade. Particolarmente apprezzata la cucina locale fortemente legata al territorio e capace di soddisfare anche i palati più raffinati. Sia nei rifugi a bordo pista che nei ristoranti in centro paese, le ricette della tradizione, simbiosi perfetta tra specialità venete e trentine, vengono sapientemente rivisitate dando vita a piatti dai sapori unici a base di formaggi, funghi, polenta, carne e selvaggina locale, oltre a saporite zuppe, canederli, dolci fatti in casa e grappe dai mille profumi.

Francesca Fregolent (che ha fornito anche la foto)

Fassa Sky Expo: tre giorni in volo sulle Dolomiti

La quarta edizione della Fassa Sky Expo, evento legato al volo libero, si aprirà a Campitello di Fassa (Trento) il 29 settembre per chiudersi il 1 ottobre.

Tre giorni nello splendido scenario delle Dolomiti dove gli appassionati di volo in parapendio e deltaplano presso gli stand della fiera, troveranno gli ultimi prodotti dei migliori marchi disponibili sul mercato. Potranno anche testare ali, imbragature e quant’altro in prima persona, decollando dal rifugio Des Alpes sul Col Rodella (2360 metri) che sovrasta la zona dell’esposizione ed al quale di accede per funivia al ritmo di 120 passeggeri per corsa. Anche l’atterraggio è nei pressi della fiera, un punto di forza, insieme all’accessibilità del decollo, che gli organizzatori dell’associazione Icarus Flying Team Val di Fassa hanno saputo sfruttare al meglio.

Il successo incoraggiante delle scorse edizioni fa ben sperare. Allora il numero dei visitatori fu tale da mettere a seria prova la ricettività della zona ed al collasso il pur grande parcheggio tra fiera e funivia, tanto che si è deciso di potenziarlo. I presupposti ci sono tutti anche per l’edizione 2017. Piloti di deltaplano e parapendio saranno i primi interessati alle novità di un mercato che non conosce sosta nel proporne, sempre più innovative, sempre più tecnologiche. Poi molti curiosi, magari in vista di avvicinarsi al volo libero, un’avventura affascinante che porta i piloti a vagabondare per il cielo senza aiuto di motori. La tre giorni a Campitello propone un ricco programma anche con momenti di relax, feste ed eventi che renderanno l’appuntamento un’esperienza indimenticabile per praticanti e no. Tra le novità di quest’anno i primi potranno partecipare sabato 30 settembre alla gara di hike and fly, cioè di volo ed escursionismo, alla quale gli organizzatori hanno appioppato il nome di “Cor e Sgòla” che in lingua locale rende perfettamente l’idea. Lo start avverrà alle ore 10 dalla zona dell’atterraggio chiamata Streda de Pent de Sera, a Campitello.

 

Gustavo Vitali (anche per credit fotografici)

Bilanci e progetti per il volo libero

I principali successi del volo libero italiano nel corso del 2016 sono stati il trionfo agli europei di deltaplano e le medaglie d’argento e di bronzo nel pari campionato di parapendio, teatro univoco il cielo della Macedonia la scorsa estate.

Con il quarto titolo europeo e gli otto mondiali, il team azzurro di volo in deltaplano si conferma il più forte al mondo. Individualmente il trentino Christian Ciech è campione del mondo e d’Europa in carica.

Dal 6 al 19 agosto 2017 la squadra sarà impegnata nel campionato del mondo a Brasilia.

Nel parapendio argento per l’alto atesino Joachim Oberhauser e medaglia di bronzo a squadre. Gli azzurri affronteranno dall’1 al 15 luglio il loro mondiale, ospitato per la prima volta in Italia, esattamente vicino Feltre (Belluno).

Si svolgerà sotto l’egida dell’Aero Club d’Italia, organizzato dall’Aero Club Feltre e dal Para & Delta Club Feltre. A quest’ultima associazione spetterà l’esecutività pratica sul campo per accogliere ed assistere 150 piloti provenienti da 40 nazioni.

Sede operativa dell’evento il grande Centro del Volo in località Boscherai a Pedavena (Belluno), due ettari di terreno adibito ad atterraggio con annessa struttura munita di uffici, aule e servizi. Accanto una tensostruttura di 900 mq per ospitare l’Espo Dolomitipark, fiera dedicata agli sport outdoor ed ai prodotti delle Dolomiti bellunesi.

Il decollo ufficiale è sito in località Campet sul Monte Avena. Per garantire lo svolgimento della competizione con qualsiasi condizione meteo, saranno disponibili decolli ed atterraggi alternativi in provincia di Treviso: Cima Grappa e Monte Cesen sopra Valdobbiadene, nel primo caso, Vidor e Revine Lago nell’altro.

Molti eventi faranno da contorno, come la Mostra dell’Artigianato di Feltre, competizioni di ciclismo e podismo, la Festa dell’Orzo Birreria Pedavena, serate a tema ed intrattenimenti vari al Centro del Volo ed altro.

Ancora le Dolomiti, patrimonio dell’umanità, saranno lo spettacolare scenario nel quale si svolgerà la Dolomiti Super Fly, primo evento tutto italiano come percorso ed organizzazione di hike and fly, cioè escursionismo e volo, una disciplina che attira sempre nuovi praticanti.

Organizzato dall’associazione Trentino Volo Libero, al via dalla piazza di Levico Terme (Trento), il 28 maggio saranno schierate 40 squadre composte da piloti italiani e stranieri. La sfida durerà una settimana tra Alto Adige e Trentino, 275 km da percorrere volando in parapendio o camminando sacca in spalla. Premiazione il 3 giugno lungo le rive del Lago di Levico.

 

Gustavo Vitali

La Marmolada tra sport e natura

I011455-mtb_Marmolada

La Marmolada e la Val Pettorina sono la meta ideale per una vacanza di sport e divertimento a tutte le età. Da Malga Ciapela si può salire in funivia a Serauta e Punta Rocca per scoprire il territorio dall’alto per poi avventurarsi in meravigliose escursioni in quota o lungo i sentieri che partono dal fondovalle. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, ecco qualche idea per gli appassionati di trekking, mountain bike e arrampicata su roccia.

Trekking – LA ZONA MONUMENTALE SACRA

Giunti in funivia alla stazione intermedia di Serauta, sede del museo MARMOLADA GRANDE GUERRA 3000 m, si scende brevemente alla sottostante zona monumentale Sacra, dove è presente un cartello esplicativo con la pianta del percorso che si articola lungo uno stretto sentiero sul versante sud-est della Punta Serauta, ben tracciato e segnalato, nonché agevolato con una fune metallica nei passaggi più stretti ed esposti. Lungo i camminamenti si possono vedere la caverna del posto di comando, l’osservatorio, l’infermeria e la stazione della teleferica.

La visita richiede circa 2 ore, e il percorso non presenta particolari difficoltà, sebbene sia tutto su sentiero roccioso ed in alcuni punti piuttosto esposto e attrezzato con funi di acciaio. Per raggiungere la cresta e l’ultima caverna si consiglia l’utilizzo d’imbrago, cordino e moschettoni.

I011456-zona-sacra-Serauta

Trekking – RIFUGIO O. FALIER (Val Ombretta)

Escursione di circa 4 ore, attraverso la Val Ombretta, una delle valli più belle della Marmolada, con stupenda vista sulla parete sud-ovest della Regina delle Dolomiti. Il punto di partenza è dal parcheggio di Malga Ciapela. Il sentiero inizialmente presenta una certa pendenza ma poi si fa più lieve e regolare. Arrivati ad un bivio che, a sinistra porta in Val di Franzedaz, si continua sulla destra per giungere in breve tempo, all’imbocco della Valle Ombretta. Qui la mulattiera termina e si continua su un sentiero ben visibile che, passando attraverso le casere della Malga Ombretta (1904 m), si alza lievemente in costa per giungere in circa 40 minuti al Rifugio Onorio Falier. Nei pressi del rifugio si possono vedere alcuni resti di gallerie risalenti alla Grande Guerra, quando il rifugio fu requisito dall’esercito italiano per le eroiche operazioni militari sulla Marmolada.

Mountain bike – GIRO DELLA MARMOLADA

Itinerario molto impegnativo, ma altrettanto interessante dal punto di vista paesaggistico e naturalistico. Si sviluppa su circa 90 chilometri fra strada asfaltata, pista ciclabile e sentieri lungo la Val Pettorina, il Passo Fedaia, la Val di Fassa, il Passo San Pellegrino. Partenza e arrivo a Malga Ciapela.

Arrampicata su roccia – FALESIA DI LASTE

La Falesia di Laste si trova a Rocca Pietore ed è caratterizzata da enormi massi ciclopici di calcare della Marmolada, dei quali il più grande è il Sass de Rocia mentre il secondo in dimensioni è il Sass della Murada affacciato sulla Val Cordevole. Difficoltà dal 6a fino all’8b.

ATC

 

La Sbriseda

I010951-Sbriseda

Sabato 2 aprile 2016 in Marmolada avrà luogo La Sbriseda, manifestazione dal gusto “vintage” sulle orme del Tenente austriaco Richard Löschner che nel 1913 effettuò la prima discesa con gli sci norvegesi sulla nord della Regina delle Dolomiti, Patrimonio Naturale Unesco.

L’appuntamento è alle ore 8.30 sul piazzale della Funivia Marmolada #MoveToTheTop a Malga Ciapèla, si sale fino a Punta Rocca per poi scendere con abiti storici, sci di legno e scarponi di cuoio rigorosamente antecedenti il 1989 lungo La Bellunese, la pista più lunga di tutto il Dolomiti Superski, 12 km di pure emozioni per un dislivello di 1823 metri e un panorama mozzafiato, sospesi tra roccia e cielo.

I010953-Sbriseda1

Alle 10.00 è prevista la visita del Museo Marmolada Grande Guerra 3000 m alla stazione funiviaria di Serauta, mentre alle 11.30 pit-stop all’osteria Rilancio. Seguiranno la pausa pranzo al Rifugio Padon verso le 13.00 con polenta e pastin e alle 15.00 la Vintage Ski Competition, sempre sulla Bellunese, dai 3265 metri di Punta Rocca ai 1450 metri di Malga Ciapela.

Durante la discesa, gli sciatori potranno fermarsi nei vari rifugi che incontrano lungo la pista per spuntini con prodotti tipici. Alla fine della competizione ci sarà un Vintage Après Ski con premiazione presso il rifugio Tabìà.

Il costo di iscrizione è di 30 € e comprende skipass, pranzo e gadget.

 

U.S.

La Pizolada delle Dolomiti

I010881-PizoladaChi ama lo scialpinismo non può perdere la 40° Pizolada delle Dolomiti: storica manifestazione con sci e pelli di foca in programma domenica 3 aprile 2016 sulle bellissime cime dolomitiche del Passo San Pellegrino, in Val di Fassa. Per gli atleti agonisti la Pizolada delle Dolomiti propone una gara avvincente, ricca di passaggi tecnici e panorami mozzafiato, che dalla stazione a valle della funivia Col Margherita porta fino a Cima Bocche (2745 m) salendo per la ripida e spettacolare cresta sud/ovest, punto più alto del percorso e ambito Gran Premio della Montagna per cui gli organizzatori hanno previsto anche un premio speciale: il primo concorrente M e F del percorso agonistico che transiterà a Cima Bocche riceverà infatti un Kit Roto Ski Alp messo a disposizione da Yes Skiwax.

Gli sportivi appassionati della montagna e dello scialpinismo, invece, hanno la possibilità di percorrere un affascinante itinerario escursionistico in compagnia delle Guide Alpine, dalla Malga Negritella (in località Alochet, dove dalle ore 6.30 alle 8.15 di domenica mattina sarà attivo un servizio di ufficio gara dedicato) avventurandosi dentro il bosco fino a raggiungere la località Ciamp de Ors e poi, in ambiente maestoso, la Forcella di Bocche e in vetta alla omonima cima attraverso la ripida cresta sud/ovest, per poi rientrare alla stazione a valle della funivia del Col Margherita.

I010964-Pizolada2015

La quota d’iscrizione, pari a € 40,00 entro venerdì 1 aprile 2016, comprende il pacco gara con gilet tecnico antivento Mello’s completamente Made in Italy, realizzato in tessuto Soft Shell garzato per garantire massima protezione dal vento e termicità. Due comode tasche laterali ed una a petto e inserti rifrangenti per garantire visibilità nell’utilizzo con scarsa luminosità rendono la giacca un capo utilizzabile tutto l’anno e per più discipline sportive.

U.S.