Anche l’Hellas Verona al villaggio del carnevale

Ci sarà anche l’Hellas Verona al Villaggio di Carnevale 2020. I giocatori saranno in piazza San Zeno, nella serata di giovedì 20 febbraio, per contribuire alla festa del quartiere. Dal 18 al 24 febbraio, infatti, musica, spettacolo, divertimento e solidarietà animeranno la 3ᵃ edizione della grande festa del Carnevale veronese.

Per l’occasione saranno allestiti in piazza San Zeno stand gastronomici dove si potranno degustare diverse specialità della tradizione veronese. Tra i piatti protagonisti gli immancabili gnocchi realizzati da Abeo con la collaborazione del pastificio Rana. I proventi saranno destinati ai progetti sostenuti dall’associazione.

 

Ma non è tutto. Nel Villaggio anche tre punti bar, un truck hospitality, dove sarà possibile incontrare i personaggi protagonisti degli show, e un’area coperta dove seguire gli eventi anche in caso di mal tempo.

La manifestazione, organizzata dal Comitato del Bacanal, prenderà il via martedì 18 febbraio, con l’inaugurazione alle 18 ed il primo spettacolo musicale, in compagnia delle band “Alberto Salaorni & Al-B band”, alle 21.

Si continua mercoledì 19, con la serata universitaria animata dagli speaker di “Radio Wow”. Giovedì 20, alle 20, sarà invece protagonista lo sport veronese, con la presenza dei calciatori gialloblù per “Hellas Verona By Night”.

Venerdì 21 febbraio si festeggia il 490esimo “Venardi Gnocolar” e, per l’occasione, il Villaggio aprirà alle 12, in attesa dell’arrivo della sfilata allegorica con il Papà del Gnoco. Testimonial di eccezione della giornata sarà l’attore e musicista Jerry Calà. La serata di festa proseguirà con lo show del dj ANS di Radio Bruno.

Sabato 22 febbraio inizio attività alle 12 con i piatti della tradizione e, dalle 16, con l’animazione per i più piccoli realizzata da Radio Bruno. Alle 21 concerto di Rudy Smaila presentato da Showgroup.

Domenica 23 apertura alle 12. Alle 14, 100 cavalieri provenienti da tutta Italia parteciperanno alla rievocazione storica della cavalcata di Tommaso da Vico che, partendo dall’Arsenale, arriverà in piazza San Zeno. La giornata del Villaggio proseguirà con la presenza della mascotte di Gardaland ‘Prezzemolo And Friends’. Dalle 19 dj set e alle 21 serata “Company in action” con Radio Company.

Lunedì 24 febbraio, ultimo giorno della manifestazione, apertura Villaggio alle 18, con musica e divertimento fino a tarda sera.

“Con un programma sempre più ricco e coinvolgente – spiega l’assessore alle Manifestazioni – torna per la 3ᵃ edizione il Villaggio del Carnevale, cuore pulsante delle tante iniziative carnevalesche veronesi. Un momento di grande allegria dedicato a tutti, grandi e piccoli. Inoltre, con l’acquisto degli gnocchi, si potrà contribuire al sostegno delle iniziative di Abeo e portare così un sorriso a chi è meno fortunato”.

“A San Zeno il Villaggio di Carnevale raddoppia – ha spiegato Corradi, presidente del Comitato del Bacanal –. L’obiettivo è quello di coinvolgere sempre di più i veronesi e non solo in uno degli appuntamenti più significativi della tradizione culturale veronese. Tra musica, spettacolo e solidarietà, infatti, sono proposte quest’anno sette giornate di eventi a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare”.

 

Roberto Bolis (anche per la fotografia)

 

 

A Verona arriva il Bacanal numero 490

È pronto a spegnere 490 candeline e a dare il via ad una grande festa, che culminerà il 21 febbraio con il Venerdì Gnocolar. Il carnevale veronese è già in fermento per celebrare l’importante anniversario di quest’anno. E se le elezioni delle maschere storiche sono già in corso, così come la sfida tra i candidati a Papà del Gnoco, due saranno le novità dell’edizione 2020. La grande cavalcata in maschera, ripercorrendo le vicende di Tommaso da Vico, con oltre 100 cavalli che domenica 23 febbraio, alle ore 14, sfileranno dall’Arsenale a piazza San Zeno, lungo il centro storico. Ma anche la nuova disposizione del tradizionale corteo del Venerdì Gnocolar. La sfilata, infatti, sarà divisa in due parti, prima le maschere e i gruppi a piedi, comprese majorette, bande e costumi storici, e poi tutti i carri. Questo, secondo gli organizzatori, dovrebbe ridurre di un’ora la parata e permettere ai carnevalanti di arrivare per primi in piazza San Zeno e di attendere insieme al pubblico i carri.

La 490ª edizione del Bacanal del Gnoco riproporrà poi il Villaggio del Carnevale dal 18 al 24 febbraio, così come il gran ballo del Magnifico Convivio in Gran Guardia martedì 25 febbraio. E poi ancora mostre fotografiche e incontri con le scuole, oltre agli gnocchi che, dal 4 febbraio, verranno distribuiti dal pullman del carnevale nei mercati cittadini.

Un programma quindi sempre più ricco, che vede coinvolti tutti i comitati rionali e che prenderà il via con l’elezione della maschera scaligera per eccellenza. Martedì 21 gennaio verranno presentati ufficialmente i quattro candidati a Papà del Gnoco, mentre l’elezione sarà domenica 26 gennaio, dalle 8 alle 13, a San Zeno. L’investitura ufficiale si terrà in Gran Guardia, il 4 febbraio alle ore 19.30.

Venerdì 14 febbraio il carnevale incontrerà le scuole in Gran Guardia e giovedì 20 febbraio le maschere italiane arriveranno a Verona per rendere omaggio al Papà del Gnoco.

“Torna uno degli appuntamenti più attesi dai veronesi – ha detto l’assessore alle Manifestazioni Filippo Rando – con un calendario ricco di eventi, iniziative e appuntamenti per grandi e piccini. Una tradizione antichissima che entra nel vivo in queste settimane, ma che prevede incontri nei quartieri, nelle scuole e nelle case di riposo durante tutto l’arco dell’anno. Ecco perché il nostro ringraziamento va a coloro che collaborano per la buona riuscita del Bacanal e alla realizzazione degli oltre 300 appuntamenti annuali, regalando momenti di festa e di spensieratezza a tutti”.

“L’anno scorso alla sfilata del Venerdì Gnocolar erano presenti 85 mila persone e nei mercati sono stati distribuiti più di 7 mila piatti di gnocchi – ha spiegato il presidente del Bacanal Valerio Corradi -. Una partecipazione importante ed entusiasta che, sono certo, si ripeterà anche quest’anno. Visto l’anniversario abbiamo arricchito il programma di nuovi eventi, occasioni per valorizzare la nostra antica tradizione”.

Roberto Bolis (anche per la fotografia di un momento della presentazione dell’evento)

Il Bacanal del Gnoco prepara la Grande Festa di Carnevale

Compie 489 anni, ma è sempre più vivace ed energico. È il Bacanal del Gnoco di Verona, che anche quest’anno torna con un programma ricco di eventi. Dalla mostra con i bozzetti in anteprima dei carri che sfileranno durante il venerdì gnocolar, al Villaggio del Carnevale, per finire con il gran ballo in maschera. E i colpi di scena non mancheranno perché le sorprese saranno svelate settimana dopo settimana.

Le date da segnare sul calendario sono molte. Si parte il 4 febbraio con l’apertura della mostra all’interno della chiesa sconsacrata di piazza San Zeno. Esposte le foto di tutti i Papà del Gnoco dal 1923 ad oggi, quasi un centinaio di volti di veronesi che hanno vestito l’abito del Sire. Insieme, i bozzetti dei carri di quest’anno. Alle ore 20.30 seguirà la presentazione dei candidati Papà del Gnoco 2019, con le arringhe dei loro “avvocati”.

Si passerà poi al weekend del 9 e 10 febbraio. Sabato pomeriggio alle ore 16 sarà posata in piazza San Zeno la statua del Sire del carnevale scaligero e alle ore 17.30 seguirà la messa delle maschere, all’interno della Basilica. Domenica, dalle 8 alle 13, grande festa per l’elezione del Papà del Gnoco numero 489.

Dal 12 al 22 febbraio il pullman del carnevale, rinnovato nel suo look, girerà tutti i mercati rionali, offrendo gnocchi ai passanti e ricordando le iniziative del Bacanal. Sempre il 12 febbraio, alle ore 19.30, in Gran Guardia si terrà l’incoronazione del nuovo Papà del Gnoco.

Numerose le sfilate e le feste in maschera che si susseguiranno nei quartieri. Ma l’atmosfera inizierà a scaldarsi giovedì 28 febbraio con l’apertura del Villaggio del Carnevale a San Zeno. Per quattro giorni, stand gastronomici a chilometri zero, mercatini a tema, concerti e performance musicali, ma anche concorso delle maschere, teatro per bambini, giocoleria e aperitivi musicali, animeranno fino al 3 marzo le piazze San Zeno, Pozza e Corrubio.

L’evento più atteso sarà ovviamente la sfilata del Venerdì gnocolar, che si terrà il 1° marzo. La giornata più colorata dell’anno, partirà la mattina con le maschere prima in prefettura e poi in municipio. Dalle ore 11 gnocchi per tutti in piazza Bra e alle 13.45 partenza della storica sfilata. Numerosi anche quest’anno i carri e i gruppi che per tutto il pomeriggio animeranno le vie del centro storico, da corso Porta Nuova a San Zeno.

A chiudere, ma solo ufficialmente, le celebrazioni carnevalesche del Bacanal sarà anche quest’anno il gran ballo in maschera in Gran Guardia, che si terrà martedì 5 marzo, a partire dalle ore 19.30.

Il programma è stato presentato a Palazzo Barbieri dall’assessore alle Manifestazioni Filippo Rando, insieme al presidente del Bacanal Valerio Corradi. Presente anche il Papà del Gnoco numero 488, in carica ancora per qualche giorno.

“Torna uno degli appuntamenti più attesi dai veronesi – ha detto Rando – con un calendario ricco di eventi, iniziative e appuntamenti per grandi e piccini. Un ringraziamento a tutti coloro che collaboreranno per la buona riuscita del Bacanal, regalando momenti di festa e di spensieratezza a tutti”.

L’evento sarà organizzato dal Comitato Bacanal del Gnoco in collaborazione con Studioventisette e avrà come media partner ufficiale Radio VivaFM la radio in movimento che da più di vent’anni accompagna gli ascoltatori nell’arco della giornata tramite gli speaker, la musica e le principali notizie locali e dal mondo.

Per la durata dei 3 giorni saranno presenti in piazza diverse postazioni food che proporranno ciascuna una specialità gastronomica locale di Verona e Provincia abbinata ai vini della tradizione veronese della Valpolicella, di Soave, di Bardolino e di Custoza. Tra le altre specialità presenti al Villaggio del Carnevalesi potranno gustare le famose Canta Chips – patate fresche km0 e il genuino burger di Tastasal di Cantarella, luccio e polenta e frittura di pesce di Pescheria da Paolo, il Tradizionale risotto all’Isolana di Risotto Mania, i prodotti km0 come la sbrisolona dell’Az. Agricola Sol del Montalto con vin brûlé e spumante Brut igp, e non potranno di certo mancare i ‘galàni’ e gli gnocchi della tradizione preparati dall’ABEO grazie alla collaborazione con Comitato Bacanal del Gnoco.

Per tutta la durata della manifestazione sarà realizzato un MERCATINO denominato Market dei Colori del Carnevale, lungo Piazza Pozza e Piazza Corrubio con circa 60 stand e dedicato a prodotti di artigianato creativo di qualità in particolare rivolti al Carnevale, oltre che al vintage e alla porcellaneria inglese d’epoca e articoli regalo: maschere, accessori e abiti carnevaleschi, addobbi per la casa, candele ed altri oggetti in cera, prodotti dell’artigianato artistico in vari materiali, sculture e giochi in legno sono solo alcuni esempi.

 

Roberto Bolis

 

Il Bacanal del Gnoco a quota 488

La posa della statua del Papà del Gnoco in piazza San Zeno ha aperto, sabato 6 gennaio, la 488ª edizione del Bacanal del Gnoco, il tradizionale carnevale veronese. La manifestazione culminerà venerdì 9 febbraio con il corteo mascherato che sfilerà per le vie del centro cittadino. Novità di quest’anno il villaggio di carnevale “Mascheraverona” in piazza San Zeno, che rimarrà aperto dall’8 all’11 febbraio, al cui interno saranno presenti numerosi stand gastronomici, accompagnati da intrattenimento musicale, e il “Ballo in maschera” che si terrà martedì 13 febbraio, ultimo giorno di carnevale, in Gran Guardia a partire dalle ore 19.30.

Il programma delle iniziative e le novità del 2018 sono state presentate dall’assessore alle Manifestazioni Filippo Rando. Presenti, oltre ai consiglieri comunali Anna Grassi e Gianmarco Padovani, il presidente del Comitato Bacanal del Gnoco Valerio Corradi e il presidente del Comitato Carnevale Benefico Carega Alberto Recchia.

“Il carnevale, con tutti i suoi eventi – ha spiega l’assessore Rando – rappresenta per i veronesi un appuntamento con la storia e le tradizioni della città. Il ricco cartellone di quest’anno saprà coinvolgere tutti, adulti e bambini, in un grande momento di festa e sarà l’occasione per far vivere delle giornate spensierate a chi ne ha più bisogno. Per questo a nome dell’Amministrazione comunale ringrazio tutti gli organizzatori e le maschere per lo sforzo e l’impegno con cui ogni anno garantiscono l’ottima riuscita di questa grande manifestazione”.
Oggi si terrà l’incoronazione, in Gran Guardia, del nuovo Papà del Gnoco, mentre la sfilata del venerdì gnocolar ci sarà il 9 febbraio, con la “Gnocolada” in piazza Bra.

Torna anche per questa edizione “Il pullman del Carnevale”: da martedì 30 gennaio un autobus attrezzato farà tappa nei mercati rionali di Verona offrendo a tutti un assaggio di gnocchi e promuovendo gli eventi carnevaleschi.

 

Roberto Bolis

Ecco il 487esimo Bacanal del Gnoco a Verona

È stata presentata a palazzo Barbieri la 487ª edizione del Bacanal del Gnoco, il tradizionale Carnevale veronese che sfocerà venerdì 24 febbraio con il corteo mascherato che sfilerà per le vie del centro cittadino.

Il programma delle iniziative è stato illustrato dal Sindaco Flavio Tosi insieme al presidente del Comitato Carnevale Bacanal del Gnoco Valerio Corradi; presenti il presidente di ATV Massimo Bettarello con il direttore generale Stefano Zaninelli e Alberto Tabacchi nelle vesti di Papà del Gnoco.

“Quest’anno il Carnevale si arricchisce di due giornate di festa in piazza San Zeno e piazza Corrubbio – ha spiegato il Sindaco – volutamente coinvolte in quanto  rappresentano il cuore del Carnevale. Per la giornata di venerdì 24 febbraio – ha annunciato Tosi – sarà in vigore l’ordinanza per la chiusura alle ore 12 di tutte le scuole del  centro storico e di quelle vicine a piazza San Zeno e piazza Cittadella. Un modo – ha concluso il Sindaco – per garantire una maggiore fluidità del traffico e, soprattutto, per permettere a bambini e ragazzi di assistere alla sfilata dei carri”.

Questo il programma della manifestazione.

#100 Menù di gnocchi: dall’1 al 28 febbraio in 100 ristornati ed osterie di Verona e provincia si potranno gustare dei menù tipici con il piatto tradizionale del carnevale veronese. Per conoscere i menù e i locali che li propongono basta scaricare l’applicazione gratuita #100MenùDi o andare sul sito www.100menudi.it; il progetto è realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Hostaria.

Il pullman del Carnevale: da lunedì 13 febbraio un pullman attrezzato farà tappa nei mercati rionali di Verona e provincia per promuovere il carnevale veronese e tutte le sue iniziative. Durante queste tappe il Papà del Gnoco insieme alle maschere di Verona offrirà un assaggio di gnocchi e promuoverà le varie manifestazioni carnevalesche di tutto il territorio veronese. Il progetto è realizzato in collaborazione con ATV e il Bus Club.

“Maschera Verona”, due anteprime del Venerdì Gnocolar: mercoledì 22 e giovedì 23 febbraio  dalle 14 alle 20 in piazza San Zeno si terranno due giornate di festa dedicate soprattutto ai bambini. Saranno presenti animatori e trucca bimbi, i giochi di legno di Mastro Geppetto, zucchero filato per tutti i bambini presenti e concerti di musica italiana e latina. Saranno presenti le maschere veronesi.  Giovedì 23 febbraio dalle 17.30 piazza Corrubbio sarà animata da balli e musiche. “Maschera Verona” è realizzato in collaborazione con il Comune, AGSM, Abbazia di San Zeno e Botteghe di San Zeno.

Il Venerdì Gnocolar 24 febbraio: il giorno più importante del Carnevale veronese si aprirà alle ore 9 con le maschere che porteranno il saluto ufficiale al Prefetto di Verona e alle 10.30 saranno ricevuti dal Sindaco a Palazzo Barbieri. Alle 11 il Sindaco, insieme al Papà del Gnoco e al testimonial del Carnevale veronese 2017 Max Laudadio e alle maschere veronesi, daranno inizio alla “Grande Gnocolada” in piazza Bra con gli gnocchi conditi con i vari sughi preparati dagli chef dell’Osteria Moderna e dell’Enoteca Vescovo Moro di San Zeno.

La sfilata: alle 13.45 partirà ufficialmente il 487° Bacanal del Gnoco a cui parteciperanno circa 5 mila figuranti e 15 carri allegorici.

L’attenzione per le persone più fragili: sui gradini del palazzo della Gran Guardia sarà allestita una speciale area per disabili fornita di punto ristoro, mentre in piazza San Zeno sarà allestita la speciale “tribuna del nonno” dove le persone più anziane potranno comodamente assistere all’arrivo del torneo carnevalesco.

 

Roberto Bolis