Capodanno allo Zelig

 

Si rinnova il tradizionale appuntamento di Capodanno dello Zelig Cabaret di Milano: lo storico locale comico proporrà una serata di grande spettacolo, con protagonisti alcuni dei migliori comici della squadra dello Zelig televisivo.

Il comico pugliese VINCENZO ALBANO torna sul palco dello storico locale milanese (in Viale Monza al 140) nei panni di capocomico per una serata unica, tra sana ironia e leggerezza e tanto divertimento.

Sul palco dalle ore 23.00, insieme a Vincenzo Albano si alterneranno alcuni dei comici di Zelig più amati come GIANCARLO BARBARA, SILVIO CAVALLO, FEDERICA FERRERO, SIMONETTA GUARINO e GIGI ROCK.

In scena una carrellata di personaggi, di gag, battute, pezzi comici nuovi e di repertorio che divertiranno il pubblico.Tra un numero comico e l’altro via libera alla sensualità di Marlene ClouseaueBig Bottom Berenicee le loro performance di burlesque.

Uno spettacolo di cabaret a 360 gradi,composto da una scaletta di grande intensità ritmica e comica, Vincenzo Albano e il cast di comici convocati assicurano infatti un susseguirsi di situazioni che non lasciano respiro allo spettatore per le numerose risate e che riscalderà l’atmosfera in attesa della mezzanotte e poi… spumante e panettone per tutti! Fino all’alba per fare colazione insieme.

Il programma prevede numerosi interventi dei comici in cast a partire dal presentatore della serata, Vincenzo Albano, che il pubblico televisivo conosce soprattutto per la partecipazione a Zelig e Zelig Time, come “uomo dei tutorial” e per il suo personaggio, il manager Enzo Ratti, ma anche per essere l’intervistatore del programma “People from… Milano” (Zelig TV).

La serata sarà ricca di gag comiche, monologhi, personaggi surreali, numeri comici musicali.

Giancarlo Barbara in scena ripercorrerà alcuni notissimi film e canzoni di successo ponendo degli interrogativi, per poi sorprendere tutti con le sue risposte. Sul palco è solito a interagire con il pubblico coinvolgendolo nel racconto delle sue storie improbabili, cambiando mille espressioni grazie alla sua mimica straordinaria. Con i suoi interventi comici durante la serata di Capodanno, si potrà assistere a una miscela di monologhi e gag sul mondo del cinema, della musica e del kung fu in un comico e sorprendente susseguirsi di citazioni. A tutto questo si aggiungono le esibizioni musicali di Silvio Cavallo che porterà sul palco la sua straordinaria energia eclettica, riversandola in canzoni dalle incantevoli melodie e dalle liriche soavi… e di Gigi Rock, figura di gentile ed estroverso «rocker metropolitano» caratterizzato da una spiccata vena surreale, capace di attirare un pubblico variegato e per questo apparso in trasmissioni televisive come «Paperissima sprint» o «Quelli che il calcio» ed ovviamente «Zelig». Durante la serata di San Silvestro Gigi Rock diventerà Gigi Love con le sue improbabili canzoni d’amore, il poeta Gigi Pulp o il travolgente ballerino Gigi Dance. La notte di San Silvestro a Zelig Cabaret si tinge di rosa con Federica Ferrero, conosciuta soprattutto per il personaggio della Dottoressa Ferrero, una improbabile brevettatrice di oggetti alquanto insoliti e di dubbia utilità e di Simonetta Guarino, che porterà in scena il meglio del suo spettacolo “50 sfumature di Gigio. (Gigio è mio marito)” in cui interpreta Gaia, la stravagante casalinga che, per affrontare le ristrettezze e le difficoltà della vita familiare, si aiuta con calmanti colorati e fughe nel fatato mondo dei saldi dei grandi magazzini. Non mancheranno incursioni dell’ultimo personaggio creato da Simonetta Guarino, Leonarda, rampante manager di ultima generazione dal cinismo dissacrante.

“Da sempre – dichiara Giancarlo Bozzo, direttore artistico di Zelig Cabaret – la formula magica del successo dello Zelig Cabaret non si basa su caviale e paillettes, ma su un’accurata scelta degli artisti e dei testi che propongono, qualcosa che si ripete ogni giorno dell’anno, dal 1 gennaio al 31 dicembre. Ecco perché i migliori comici degli ultimi trentadue anni sono tutti passati di qui, una tappa fondamentale per tutti loro.

E allora, come da tradizione, anche questa volta lo Zelig Cabaret si prepara per offrire una notte di fine anno memorabile per tutti gli amanti del teatro e del cabaret, una serata fra amici semplice, divertente, panacea per il cuore e per la mente, nel suo genere assolutamente unica, da stra-consigliare a tutte le persone cui vogliamo bene. Per ridere e sorridere ancora una volta insieme.”

Vincenzo Albano, alla sua prima volta come conduttore del capodanno comico milanese per antonomasia, risponde: “Vi faremo ridere, divertirvi ed emozionarvi in questa serata che, nonostante durerà 2 anni, volerà come se fossero poche ore! Volete un’anticipazione dello spettacolo? Ok: ad un certo punto faremo un conto alla rovescia, ma non vi dico quando.”

 

Claudia Bianchi

Capodanno allo Zelig Cabaret di Milano

banner-areazelig-2

Ridere a Capodanno si può, anzi si deve!!! E a Milano c’è un indirizzo per chi vuol vivere la notte più importante dell’anno all’insegna del vero cabaret, capace di farti dimenticare in un solo istante i pensieri pesanti… lo Zelig Cabaret in Viale Monza 140.

Zelig Cabaret si basa su un’accurata scelta degli artisti e dei testi che propongono, qualcosa che si ripete ogni giorno dell’anno, dal 1 gennaio al 31 dicembre.

Ecco perché i migliori comici degli ultimi ventinove anni sono tutti passati di qui, una tappa fondamentale per tutti loro.

E allora, come da tradizione, anche questa volta lo Zelig Cabaret di Milano si prepara per offrire una notte di fine anno memorabile per tutti gli amanti del teatro e del cabaret, una serata fra amici semplice, divertente, panacea per il cuore e per la mente, nel suo genere assolutamente unica, da consigliare a tutte le persone cui vogliamo bene.  Per ridere e sorridere ancora una volta insieme.

Una serata speciale condotta da Paolo Franceschini e Mattia Casarin che tra un comico e l’altro non mancheranno di allietare il pubblico con i lori migliori pezzi comici personaggi raccontando ciò che lo circonda in modo irriverente e scanzonato.

Paolo Franceschini e Mattia Casarin sono i Gorilla! E di loro raccontano che sono soliti sostenere che su un palco la coppia perfetta sia composta da un uomo e una donna, quindi da ormai 10 anni vivono sospettando che l’altro sia una femmina con tratti molto maschili: nonostante questo vivono vite sentimentali separate.

Con due microfoni in mano hanno calcato diversi palchi sia in Italia che all’estero, a volte anche col pubblico davanti. Ancora prima di iniziare una conduzione, solitamente si scusano per quello che diranno. Sono entrambi militesenti, auto muniti, massima igiene, senza glutine, astenersi perditempo.

Il fatto che solo Paolo si sia visto a Zelig Off, Central Station, Tu si que vales, Eccezionale Veramente e Colorado, non fa di Mattia una persona migliore anche perché la colpa per alcune battute che non fanno assolutamente ridere è da imputare ad entrambi: uno le dice, l’altro le pensa.

Da non perdere quindi l’esilarante spettacolo di cabaret che riscalderà l’atmosfera in attesa della mezzanotte e poi… spumante e panettone per tutti! Fino all’alba per fare colazione tutti insieme.

Sul palco si alterneranno Enzo Paci, Mary Sarnataro, Elia Morra, Nando Timoteo, Paolo Casiraghi.

Iniziando da Enzo Paci (Zelig – Colorado – Comedy Central) che da sempre incuriosito dalle fragilità umane, affronta nei suoi monologhi temi in cui mette a nudo vizi e virtù dell’uomo moderno, smascherandosi lui stesso in prima persona e raccontando ad esempio l’incapacità di gestire la propria solitudine o la difficoltà nel fare delle scelte sentimentali o lavorative, costantemente condizionato dalla paura di fallire. Durante la serata non mancheranno alcuni suoi personaggi bizzarri come Mattia Passadore.

La serata prosegue e la risata mette i tacchi con  Mary Sarnataro irriverente, cinica, pungente porterà il meglio dei suoi monologhi e pezzi comici che raccontano il mondo visto dagli occhi di una donna molto particolare, prendendo di mira gli stereotipi rosa e travolgendo qualunque canone “di genere”.

Diretta, disinibita, autoironica, Mary con il suo umorismo strizza l’occhio alle “bad girls” della scuola Amy Shumer, portando in scena temi, ritmo e linguaggio disarmanti, con  l’unico obiettivo di far ridere: “Femminismo e femminilità proprio non fanno parte del mio obiettivo – spiega Mary – Mi fa piacere se la gente ride, credo nella ‘terapia della comicità’”.

Arriviamo agli interventi comici di Nando Timoteo. Quando ci si trova davanti a Nando Timoteo, non si è pubblico… ma parte integrante dello spettacolo.  Gli argomenti trattati dallo show sono i più disparati, dalla vita di coppia all’incompatibilità dei due sessi… dai viaggi di piacere all’attualità, dai test del militare alla direzione d’orchestra, cose che sembrano non centrare nulla l’una con l’altra ma che con estrema maestria l’attore cuce e ricama in un quadro più ampio.

L’improvvisazione rende ogni suo spettacolo unico ed ogni volta è come la prima.

Uno spettacolo di grande intensità ritmica e comica, un susseguirsi di situazioni che non lasciano respiro allo spettatore.

Imperdibile la comicità di Paolo Casiraghi, che proporrà l’esilarante Suor Nausicaa, la suora bergamasca che vive in un convento e scende dal monte Bergamone con i mezzi più improbabili, comprese moto da cross e Ape…carri. Poi, sarà la volta del seducente Manuel Garcia Chuparosa de la pierna, cantante spagnolo demenziale e imbroglione, dalla parlata incomprensibile ma dall’innegabile fascino e carisma che, con il suo carattere da primadonna riesce a suscitare molto imbarazzo… e non mancheranno nuove gag e monologhi inediti. Divertimento assicurato quindi con questa carrellata di personaggi che terminerà con l’ultimo esilarante personaggio nato dalla strabiliante fantasia di Paolo Casiraghi: Joker,  l’acerrimo nemico di Batman,  il genio del male che si sforza d’essere sempre più dementemente malvagio! Tra una battuta e l’altra, Joker racconterà le sue insolite avventure, tra cui il perché delle tante cicatrici sul volto. Tutto è partito da un incidente domestico, ma… non solo!

E dopo monologhi, personaggi al veglione di Zelig Cabaret arrivano le surreali e imprevedibili canzoni di ELIANTO, l’inventacanzoni.

Elianto è un artista di strada, un maligno improvvisatore di rime dedicate ai passati ed autore di canzoni satiriche e non. In occasione della festa di capodanno verrà condensata la sua personalità, il suo mondo folle e la sua musica, il tutto condito dalle improvvisazioni che vedranno ancora una volta il pubblico come unico vero protagonista.

In scena anche un pizzico di Burlesque con Marlene Clouseau e Dreamy Princess, che renderanno la serata prorompete, intrigante e giocosa tra glitter, strass e paillettes! Ironia, vivacità e divertimento non mancheranno negli acts delle due performer Cinzia Campostrini ed Elisa Finazzi. Dalla diva elegante, sensuale e affascinante Marlene Dietrich a combina guai di ispirazione francese… fino alla principessa dolce ed ironica …e ingenuamente maliziosa…

Per informazioni e prenotazioni: 02 2551774.

 

Claudia Zambianchi