“I mestieri delle acque (in arte)”

Proseguirà fino al 2 ottobre prossimo la mostra “I mestieri delle acque (in arte)”, ospitata nella sala espositiva del Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese-MAF di San Bartolomeo in Bosco (via Imperiale 263 – Ferrara). Curata da Corrado Pocaterra, con la collaborazione di Gian Paolo Borghi, l’esposizione propone un itinerario culturale scandito da suggestive opere di noti artisti ferraresi che hanno tratto felice ispirazione dalla loro terra. In mostra opere di Renzo del Greco, Severo Pozzati (in arte Sepo), Nino Zagni, Otello Ceccato e Paolo Volta. Il filo conduttore dell’esperienza espositiva, le acque, si collega alla grande epopea antecedente e contemporanea al gigantesco lavoro di bonifica che ha radicalmente trasformato il territorio estense, del quale il MAF conserva significative testimonianze nel padiglione dedicato al lavoro rurale.

A ingresso libero, la mostra è visitabile negli orari di apertura del museo: da martedì a venerdì dalle 9 alle 12 e i festivi dalle 16 alle 19.

Promossa dal Comune di Ferrara, dal MAF e dall’associazione omonima, la mostra “I mestieri delle acque (in arte)” rientra nel calendario delle iniziative per il 40° anniversario della stipula della convenzione tra il Comune di Ferrara e il MAF per la gestione culturale della struttura museale di San Bartolomeo in Bosco.

Per info: MAF-Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese, via Imperiale 263, San Bartolomeo in Bosco (Fe), tel. 0532 725294, email info@mondoagricoloferrarese.it

Alessandro Zangara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.