Bandito il World. Report Award 2018

Il Festival della Fotografia Etica di Lodi (la cui nona edizione è prevista nel capoluogo lombardo nell’ottobre 2018) promuove il World. Report Award 2018 sul tema Documenting Humanity, Premio giunto alla sua ottava edizione.
Il bando dettagliato di World. Report Award 2018 è consultabile sul sito del Festival http://www.festivaldellafotografiaetica.it
Il World.Report Award vuole rappresentare fotograficamente l’impegno sociale, e si rivolge a tutti i fotografi italiani e stranieri, professionisti e non. Il soggetto è l’uomo con le sue vicende pubbliche e private, le sue piccole e grandi storie; i fenomeni sociali, i costumi, le civiltà, le grandi tragedie e le piccole gioie quotidiane, i cambiamenti e l’immutabilità.
Il filo conduttore nella valutazione dei reportage dei lavori sarà la storia che il progetto racconta attraverso la fotografia. I premi vogliono essere un sostegno concreto a chi si impegna in questo settore della fotografia che spesso non riceve un adeguato riconoscimento economico.
Rispetto le ultime edizioni, il World.Report Award 2018 prevede la conferma delle sezioni: MASTER, aperto a tutti i fotografi senza alcuna restrizione; SPOT LIGHT, aperto a tutti i fotografi che non hanno mai ricevuto uno dei seguenti premi entro l’1 Aprile 2018: World Press Photo, W. Eugene Smith Grant in Humanistic Photography, Pulitzer Prize, POYi Picture of the Year e World.Report Award, ad eccezion fatta per le categorie dedicate ai multimedia; SHORT, aperto a tutti i fotografi senza alcuna restrizione; SINGLE SHOT, reso possibile grazie al contributo non condizionato di IBSA Farmaceutici Italia e che rappresenta l’unica sezione a tema, nella fattispecie “Giving voice to values, giving voice to hope” per raccontare il Grande Pianeta degli ideali sociali e umani, principale motore del cambiamento.
Da quest’anno, inoltre, il concorso introduce due nuove sezioni.
La prima è dedicata agli studenti di fotografia. Senza limiti di età, per questa sezione saranno premiati i reportage prodotti da tutti coloro chi sono diplomati dopo il 1 gennaio 2017, e che stanno investendo nella propria crescita come fotografi.
La seconda nuova sezione è dedicata alle organizzazioni no profit e alle associazioni di volontariato che usano il linguaggio fotografico come strumento di comunicazione, indagine, riflessione.
Complessivamente quindi, le sezioni del concorso salgono a sei: Master Award, Spot Light Award, Short Story Award, Student Award, Single Shot Award: “Giving voice to values, giving voice to hope”, No Profit Award. Condizioni per la partecipazione, date per l’iscrizione e per l’invio dei materiali, oltre che dati sui premi sono dettagliatamente indicati nel sito del concorso.

Simone Raddi