‘Tramonti UNESCO’. Verona festeggia i vent’anni dal riconoscimento UNESCO

Verona, al calar del sole, è pronta a svelare le sue mura magistrali sotto una nuova luce. Avvalendosi dell’occhio esperto delle guide turistiche veronesi. Fino a ottobre, ogni venerdì e sabato si terrà uno speciale tour dal Bastione delle Maddalene alla Rondella di San Zeno in Monte, passando per Porta Vescovo e la Batteria di Scarpa, sopra Alto San Nazaro. La partenza sarà alle 18, proprio per arrivare sulla terrazza cittadina verso le ore 20 e godere della vista panoramica con la luce particolare di fine giornata. Una camminata di due ore seguendo il tramonto del sole. Di mese in mese, quindi, cambieranno gli orari di partenza. Non varierà invece l’abbigliamento consigliato: capi sportivi e scarpe comode.

L’iniziativa ‘Tramonti Unesco’ è realizzata dal Comune in occasione dei vent’anni dal riconoscimento che ha inserito Verona nel patrimonio mondiale, titolo che la nostra città si è aggiudicata proprio per il valore storico delle mura magistrali. Un tesoro che tanti veronesi ancora non conoscono. E che l’amministrazione comunale vuole valorizzare, anche grazie al supporto delle guide turistiche autorizzate. Sono stati una quarantina, infatti, i professionisti che hanno risposto al bando e che ora frequenteranno un corso di sei ore, tre di teoria e altrettante direttamente sui luoghi del tour. Un approfondimento sulle motivazioni del riconoscimento Unesco, ma anche sulla storia delle architetture difensive. Una full immersion che poi consentirà alle guide di accompagnare i visitatori passo dopo passo e rispondere a tutte le domande.
Il tour costerà 10 euro a persona. Per prenotare è possibile inviare una mail all’indirizzo tramontiunesco@comune.verona.it. O recarsi allo Iat di via degli Alpini, aperto per il mese di luglio con i seguenti orari: dal martedì al giovedì dalle 9 alle 13, il venerdì dalle 9 alle 18, il sabato e la domenica dalle 9 alle 17.
“A piccoli gruppi sarà possibile riscoprire una parte del nostro immenso patrimonio difensivo – ha spiegato Toffali, assessore ai Rapporti con l’UNESCO -. Una bella occasione per visitare assieme alle guide, dei luoghi non convenzionali ed essere turisti nella propria città. Il percorso sarà di circa due ore, salendo sulle Torricelle. All’arrivo una sorpresa attenderà tutti i partecipanti. Oggi più che mai, a distanza di vent’anni, dobbiamo festeggiare ma anche valorizzare il sito Unesco, puntando ad ampliarlo alla linea difensiva esterna. Al momento, infatti, solo la cinta magistrale interna è un bene patrimonio dell’umanità. Ma ci sono dei forti che hanno un grandissimo valore storico-artistico e che meritano di essere riconosciuti e conosciuti a livello internazionale”.

Roberto Bolis

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.